Fondazione Teatri di Piacenza
Home
10 febbraio 2017
"ALLEGRO CON BRIO" - DAVIDE CABASSI ALLA SALA DEI TEATINI
10 febbraio 2017
Il pianista Davide Cabassi
Prosegue sabato 25 febbraio alle ore 17 alla Sala dei Teatini la rassegna cameristica, aperta alla città ad ingresso gratuito, “Allegro con Brio”, organizzata dalla Fondazione Teatri di Piacenza in collaborazione con il Conservatorio di Musica Nicolini di Piacenza. Protagonista  del concerto sarà il talentuoso pianista Davide Cabassi che interpreterà grandi pagine di Ludwig van Beethoven: la Sonata in do maggiore op. 53 “Waldstein”, la Sonata in fa maggiore op. 54 e la celebre Sonata in fa minore op. 57 “Appassionata”.

Cabassi ha debuttato con l’Orchestra Sinfonica della Rai all’età di tredici anni. Da allora il pianista ha intrapreso una brillante carriera come solista che l’ha portato ad esibirsi con le maggiori orchestre europee ed americane, collaborando con direttori come Gustav Kuhn, James Conlon, Daniele Gatti, Asher Fisch, Antonello Manacorda, David Coleman, Vladimir Delman, Marco Angius, Tito Ceccherini, Carlo Goldstein, Jader Bignamini, Enrique Mazzola, Daniele Callegari, Massimo Zanetti e numerosi altri. All’estero ha suonato in tutta Europa, in più di trentacinque Stati Americani, in Cina e in Giappone.

 Davide Cabassi è top-prize winner del Van Cliburn International Piano Competition 2005. Ha al suo attivo numerose registrazioni radiofoniche e televisive. Le prime incisioni, per etichette come Sony BMG e Concerto Classic vengono accolte dalla critica con recensioni entusiastiche. Il suo primo album “Dancing with the orchestra” ottiene nel 2007 anche il Premio della critica della rivista Classic Voice. Nel 2012 il suo esordio con Decca, un album mozartiano, ha riscosso straordinario successo. Sempre per Decca ha intrapreso la registrazione delle Sonate di Beethoven. Nel 2012 una lunga collaborazione con il Teatro alla Scala l’ha portato a suonare per le grandi stelle della danza, da Roberto Bolle a Svetlana Zacharova a Massimo Murru. Ad Atene e Pechino ha suonato per Sylvie Guillem.  Dopo essersi diplomato al Conservatorio di Milano nella classe di Edda Ponti dove ha studiato con William Grant Naborè, Karl Ulrich Schnabel, Leon Fleischer, Dmitri Bashkirov, Rosalyn Tureck e molti altri, è stato il primo italiano ammesso alla International Piano Foundation di Cadenabbia, sul Lago di Como. Insegna nei conservatori italiani dal 2003: i suoi studenti risultano regolarmente vincitori di premi a grandi concorsi nazionali ed internazionali. È invitato nelle giurie di concorsi internazionali, nonché a tenere masterclass in tutto il mondo. È artist in residence del Tiroler Festspiele Erl, della stagione concertistica e dei corsi estivi “Kawai a Ledro”, ed è membro del Comitato artistico del Concorso internazionale Ferruccio Busoni. È direttore artistico della stagione concertistica “Primavera di Baggio” da lui fondata con la moglie, la pianista russa Tatiana Larionova, per rilanciare culturalmente la periferia disagiata della sua città, coinvolgendo i bambini ed “invadendo” gli spazi associativi, specie quelli riscattati dalle mafie. 


 
PROGRAMMA

LUDWIG VAN BEETHOVEN
(1770-1827)
Sonata in do maggiore op. 53 “Waldstein”
Allegro con brio
Introduzione - Adagio molto
Rondò, Allegretto moderato

Sonata in fa maggiore op. 54
In tempo d’un Menuetto
Allegretto - Più allegro

Sonata in fa minore op. 57 “Appassionata”
Allegro assai
Andante con moto
Allegro ma non troppo



Per informazioni è possibile rivolgersi a:
Biglietteria del Teatro Municipale di Piacenza, via Verdi 41, tel. 0523.492251 - fax 0523.320365 biglietteria@teatripiacenza.it.  - www.teatripiacenza.it


Comunicato Stampa