Fondazione Teatri di Piacenza
Archivio News
14 febbraio 2018
ROSSINI VIVE - SALA DEI TEATINI - 17 febbraio
14 febbraio 2018
Rossini Vive


Rossini vive
Dialogo tra arte e musica attorno a Rossini


musiche di Gioachino Rossini da Cenerentola, L’Italiana in Algeri, Semiramide, Guglielmo Tell e da Les soirées musicales

testi originali di Emanuela Marcante
ideazione e regia di Emanuela Marcante e Daniele Tonini

WILLIAM XERRA, visual art

Daniele Tonini, voce recitante, canto, flauto
Emanuela Marcante, voce recitante, pianoforte








Nel centocinquantesimo anniversario della morte di Gioachino Rossini uno spettacolo  in cui Rossini “VIVE” in un mosaico di testi e musiche. Slanci vitali del canto si intrecciano alle emozioni delle storie del teatro rossiniano, a momenti di fantasia poetica e a una storia nella storia: un Regista e il suo trovarsi di fronte alla musica e all’arte, di fronte ad dialogo tra un compositore di teatro e ad un artista contemporaneo. Attraverso brevi racconti divisi in Amori e Incursioni si percorre così anche l’esperienza artistica di William Xerra – l’Artista – grande protagonista della stagione dell’avanguardia e della poesia visiva e dell’arte italiana contemporanea, presente in Europa ed America con le sue opere. Uno dei temi portanti della sua ricerca è il tema del VIVE che ritroviamo come impronta ricorrente nelle sue opere, un vive che da riferimento tipografico legato al ripristino di una sezione di testo cancellata diventa elemento di evocazione esistenziale e artistica di profondo significato. Un altro tema che percorre la sua arte è quello del IO MENTO, del mentire nella vita e nell’arte, e di come l’arte possa essere un sipario come quello preparato da Xerra per lo spettacolo che copre e che svela. Che mente e che vive. Il gioco di rimandi tra la sua arte e il teatro di Rossini tornerà nello spettacolo come dialogo e pensiero, come evocazione di percorsi visivi narrando come il continuo sperimentare nell’arte e nella musica sia spinta incessante verso sempre nuove domande sull’uomo, sul senso dell’arte e sul suo orizzonte. Uno sperimentare che vive in Rossini nei crescendo, nei giochi compositivi, nei temporali: tutto così si mescolerà nello spettacolo Rossini VIVE, in un continuo di narrazioni e di “incursioni”, di musiche e di teatro in dialogo con l’arte di William Xerra.